Il tuo browser non supporta JavaScript!
Notizie dall'Aie

Firmato l’accordo per l’Italia ospite d’onore al Salone del Libro di Parigi 2021

Attenzione, controllare i dati.

È stato firmato l’accordo tra l’Associazione Italiana Editori (AIE) e Reed Expositions France alla presenza dell’Associazione degli editori francesi (Syndicat national de l’édition - SNE) per la partecipazione dell'Italia come Paese Ospite d’Onore nel 2021 al Salone del Libro di Parigi, una fiera dello SNE e realizzata da Reed. 

La cerimonia della firma  si è svolta a Palazzo Farnese, sede dell’ambasciata di Francia a Roma, alla presenza dell’ambasciatore francese, Christian Masset, e dei rappresentanti del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il consigliere diplomatico del ministro Bonisoli, Marco Ricci, e la direttrice generale per le Biblioteche e gli Istituti Centrali, Paola Passarelli, del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il direttore Roberto Vellano, dell’ICE – Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, il direttore Roberto Luongo

«È un grande risultato per il libro italiano di cui siamo molto fieri», ha detto il presidente AIE Ricardo Franco Levi. «Torniamo a Parigi dopo quasi 20 anni». «L’appuntamento francese – ha aggiunto Levi - insieme alla quello che ci aspetta alla Buchmesse di Francoforte nel 2023 dimostrano il prestigio e la crescente diffusione del libro e della cultura italiana sul piano internazionale».

La presenza italiana a Parigi dal 19 al 22 marzo 2021 occuperà un padiglione di circa 600 mq con un’area b2b, un’area libreria per la vendita di titoli italiani, sia in italiano sia in francese, e un programma culturale con una forte delegazione di autori italiani.

«Siamo molto felici di dare il benvenuto all'Italia a Livre Paris nel 2021 per il 40esimo anniversario del Salone e rafforzare così i già forti legami tra autori italiani e lettori francesi», hanno detto Antoine Gallimard, vice presidente dello SNE (Syndicat national de l’édition) e Sebastien Fresneau, direttore di Livre Paris.

«Gli scambi editoriali tra Francia e Italia sono molto dinamici», ha detto l’ambasciatore Masset. «L’Italia è il secondo mercato per la traduzione di libri francesi e l’italiano è sempre più tradotto in Francia, segno di una grandissima curiosità per la lingua e la cultura italiana. Salutiamo pertanto quest’invito dell’Italia come una splendida iniziativa che rinforzerà ancora il dialogo culturale tra Italia e Francia».

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.