Il tuo browser non supporta JavaScript!
Mercato

Regno Unito. Com’è andato il mercato del libro nel 2017?

di Antonio Lolli notizia del 13 aprile 2018

Attenzione, controllare i dati.

Un 2017 caratterizzato da una sostanziale stabilità delle vendite di libri a valore, ma da un calo in termini di numero di copie vendute. Questi sono alcuni dei risultati che emergono dall’indagine condotta da Nielsen BookScan e pubblicata da «The Bookseller». Rispetto al 2016 infatti le vendite a valore hanno registrato una (leggera) crescita dello 0,09% attestandosi a poco meno di 1,60 miliardi di sterline (circa 1,8 miliardi di euro), mentre quelle a volume hanno subito una riduzione del 2,7%, con 189,5 milioni di unità vendute. I dati sono relativi al Total Consumer Market (TCM), ottenuto dai risultati di circa il 90% dei punti vendita fisici di libri presenti del Regno Unito. È importante sottolineare che questi dati sono da considerarsi limitati alle vendite nei canali trade, Amazon escluso. I dati definitivi del mercato del libro britannico saranno resi noti dalla Publishers Association solo nei prossimi mesi.

Questa analisi mostra come sia stata la narrativa la categoria a raggiungere il risultato migliore dell’anno, con un +1,7% di vendite a valore e un giro d’affari di circa 355 milioni di sterline (circa 411 milioni di euro). Dopo il punto più basso di vendite raggiunto nel 2014 (con 322,4 milioni di sterline), la categoria segna così il terzo anno consecutivo di crescita, ben lontano però dai livelli del 2010, quando le vendite erano arrivate a 475,9 milioni di sterline.
La saggistica mantiene complessivamente un risultato a valore pressoché stabile rispetto al 2016, con la «trade non fiction» (che comprende, con una linea di demarcazione più o meno definita, titoli appartenenti alla saggistica generale e alla saggistica pratica) che registra un -0,6% e la «specialistic non fiction» che segna un +0,4%. Questo vale anche per le vendite di libri per bambini e ragazzi: con 381,9 milioni di sterline ottiene un -0,03% rispetto al 2016. La categoria raggiunge comunque il secondo migliore risultato da quando Nielsen ha iniziato le sue rilevazioni.

A volume invece tutte le categorie registrano segni negativi, con l’andamento peggiore per la «trade non tiction» (-5,1%). Il risultato a valore è quindi dovuto in larga parte alla crescita del prezzo medio di vendita dei libri, che nel 2017 è arrivato a 8,39 sterline, in crescita del 23% rispetto all’anno precedente.

Tra le sotto-categorie che hanno ottenuto le crescite maggiori di vendite spiccano i gialli, i thriller e i titoli di avventura, con 117,7 milioni di sterline  e la poesia che cresce del 13,3% rispetto al 2016 grazie in particolare al fenomeno Rupi Kaur. Dopo sei anni di ripetuti segni positivi, invece, nel 2017 si è assistito a un calo dell’11,4% delle vendite di graphic novel.



Il 2017 è stato anche un anno caratterizzato dall’assenza di best seller globali dirompenti come quelli degli anni passati. Basti pensare che il libro più venduto dell'anno è 5 Ingredients - Quick & easy food del cuoco e conduttore televisivo Jamie Oliver, con circa 716 mila copie vendute. Al secondo posto un libro per bambini e ragazzi: Bad dad dell’attore comico David Walliams, conosciuto in Italia soprattutto per le sue apparizioni in Tv nella serie Little Britain, in onda su MTV nei primi anni Duemila. Il titolo ha venduto poco meno di 568 mila copie. Al terzo gradino del podio il thriller The couple next door della scrittrice canadese Shari Lapena con 404 mila copie vendute.

L'autore: Antonio Lolli

Editor presso la redazione del Giornale della libreria. Dopo la laurea in Ingegneria e l’esperienza di ricerca in ambito accademico svolta presso l’università di Bologna, seguo il mondo editoriale nelle sue diverse sfaccettature, con particolare interesse per il confronto tra le realtà dei diversi Paesi del mondo e per le ultime novità dal punto di vista produttivo e tecnologico.

Guarda tutti gli articoli scritti da Antonio Lolli

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.