Il tuo browser non supporta JavaScript!
Librerie

Quando gli e-book stanno con Assassin's Creed

di E. Draghi notizia del 31 maggio 2012

Attenzione, controllare i dati.

E così gli e-book potrebbero essere letti anche sulle console di videogiochi. Tra una partita ad Assassin's Creed e una a Diablo, le console potrebbero essere gli agenti giusti per avvicinare gli e-book alla dieta mediale dei teenager mondiali.
Questo almeno promette Storyteller («cantastorie»), la nuova trovata di Sony per ampliare ulteriormente la sua offerta di contenuti per i più giovani. Il programma girerà su Play Station 3 – e forse anche su Vita – e la sua funzione principale sarà presentare libri e documenti interattivi con particolare attenzione ai contenuti per l’infanzia. Storyteller andrà a costituire una nuova sottosezione del Playstation Network Store di Sony che sarà presto rinnovato.
Sony avrà certamente messo in conto che, per riuscire ad occupare una fetta significativa del mercato del libro digitale, i suoi competitor principali, quelli con cui dovrà fare i conti, saranno anzitutto il Kindle di Amazon e l’iPad di Apple. Ma una sfida, forse, c'è anche per gli editori che dovranno essere in grado di progettare libri elettronici capaci di competere con gli stimoli offerti dagli altri contenuti presenti sulla stessa console (uno spunto, ci sentiamo di consigliare, potrebbe arrivare anche da qui).
Quello dell’e-book in realtà non è un settore del tutto inesplorato per la Sony che, in passato, aveva già tentato di entrare in questo business con la sua offerta di fumetti per Psp.
Ma Sony non è l’unico produttore di console e videogames a trovare interessante lo scenario economico dell’e-book: Nintendo di recente ha adattato allo scopo sia il suo 3ds (un device portatile) sia la nuova Wii U, la cui uscita sul mercato è prevista in tempi brevi.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.