Il tuo browser non supporta JavaScript!
Librerie

È nato il Bookshop Ediciclo & Nuovadimensione

di Alessandra Rotondo notizia del 11 maggio 2018

Attenzione, controllare i dati.

«Pochi mesi fa Ediciclo ha compiuto trent’anni» racconta Vittorio Anastasia, alla direzione della casa editrice nata dalla passione di quattro amici per il ciclismo. «L’apertura del Bookshop Ediciclo & Nuovadimensione è anche un modo per festeggiare questo traguardo». La libreria – ma non solo di una libreria si tratta, e più avanti vedremo perché – è stata inaugurata qualche giorno fa a Portogruaro (VE), «proprio sotto i nostri uffici». L’idea è quella di dar vita a un luogo dove poter esporre di piatto, con la copertina perfettamente visibile, tutti i volumi pubblicati con i due marchi dell’editore: Eciciclo e Nuovadimensione. «Il risultato è un’esposizione di circa 700 volumi: una sorta di catalogo fisico, vivente, del nostro lavoro. Disponibile e consultabile in un luogo reale».



Ma non solo. I 70 metri quadri del Bookshop sono dotati anche di un impianto audio-video «fatto bene», rete wi-fi gratuita e 30 posti a sedere: una strumentazione che in autunno verrà testata con una programmazione di corsi, workshop e attività laboratoriali. E se è vero che la libreria si propone come vetrina e luogo di vendita per i prodotti dell’editore, è altrettanto vero che le sue porte sono aperte anche alle altre realtà del territorio. «Non vogliamo fare concorrenza alle librerie locali, anzi! L’idea è quella di creare sinergie reciproche: per esempio, se una libreria non ha spazio per organizzare una presentazione nella sua sede, saremo felici di ospitarla da noi. D’altronde, ogni movimento che si crea qui al Bookshop non può che far bene anche ai nostri libri».

Dietro l’apertura di questo spazio polifunzionale, racconta Vittorio Anastasia, c’è pure il desiderio di celebrare la resilienza del prodotto editoriale cartaceo. «Qualche anno fa ci s’immaginava che il libro fisico fosse destinato a sparire, ma i dati e l’evidenza ci hanno mostrato come il digitale abbia integrato il consumo cartaceo senza sostituirlo né liquidarlo». Questa libreria vuole essere anche un riconoscimento all’oggetto libro, alla sua funzione, alla sua perfezione. E tenendo fede alla passione iniziale dell’editore, il Bookshop ospita una tra le più grandi offerte, in Italia, di libri sulla bicicletta: più di 300 titoli, tutti a marchio Ediciclo.

Emilio Rigatti legge il suo Minima pedalia

In occasione dell’inaugurazione, nel Bookshop è stata allestita una mini mostra che presenta una selezione di copertine «d’autore» realizzate, in questi trent’anni, da artisti come Altan, Riccardo Guasco, La Linea, Mordillo, Guido Scarabottolo, Sergio Staino, Emanuele Lamedica, Fabio Consoli, Paolo Cossi, Anna Godeassi, Stefano Faravelli… «Un’occasione, oltre che per ricordare le nostre copertine più belle, anche per capire se il nuovo spazio si presta ad accogliere una mostra, un’esposizione. E la risposta è sì».

Ma un «catalogo vivente» della casa editrice non è solo uno strumento d’esplorazione per i lettori. «La libreria e il modo in cui abbiamo deciso di esporre i libri si rivolgono anche ai librai, ai bibliotecari: perché immaginiamo che avere una visione d’insieme della nostra storia e del nostro prodotto possa stimolare idee nuove». Un concetto che vale anche guardano all’interno alla casa editrice: «il Bookshop ci serve come luogo di lavoro, per immergerci all’istante in quello che siamo come casa editrice, per capire a colpo d’occhio cosa abbiamo fatto – errori compresi! – e da lì partire ad immaginare il futuro. Soprattutto per le persone che lavorano qui da meno tempo e che per ovvi motivi non possono avere la memoria storica di quello che è stato fatto prima».

L'autore: Alessandra Rotondo

Editor presso la redazione del Giornale della libreria. Mi sono laureata in Relazioni internazionali e specializzata in Comunicazione pubblica alla Luiss Guido Carli di Roma, poi ho conseguito il master in Editoria di Fondazione Mondadori, Unimi e Aie. Molti dei miei interessi coincidono con i miei ambiti di ricerca e di lavoro: i social media e la cultura digitale, il branded content, l'e-commerce, i libri non necessariamente di carta e l’innovazione in quasi tutti i suoi aspetti. Fuori e dentro Internet.

Guarda tutti gli articoli scritti da Alessandra Rotondo

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.