Il tuo browser non supporta JavaScript!
Librerie

Contare le copie digitali, la battaglia Fieg che serve a tutti

di P. Sereni notizia del 25 maggio 2011

Attenzione, controllare i dati.

Per correre ai ripari dalle emorragie di vendite riscontrate dall’ultimo rapporto Fieg, la Federazione italiana editori di giornali punta a regolamentare meglio la diffusione di giornali sia negli esercizi pubblici (è un fatto che per ogni singola copia acquistata i lettori siano almeno sei) sia per i nuovi device mobili.
I coordinatori di alcuni gruppi editoriali come Rdc e il Gruppo L’Espresso hanno infatti chiesto alla Federazione di approntare a breve un modo per conteggiare nella diffusione di quotidiani e riviste anche i contatti raggiunti su iPad.
La Fieg si è detta disponibile all’iniziativa che fra l’altro potrebbe portare beneficio al settore anche dal punto di vista degli introiti pubblicitari.
L’iniziativa merita di essere guardata con attenzione non solo dal mondo giornalistico ma anche e soprattutto da quello editoriale che qualora la federazione trovasse la strada per ottenere i dati di accesso alle app da parte dell’utenza, potrebbe usufruire di strumenti più certi e standardizzati per monitorare le proprie vendite di e-book.
 


Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.