Il tuo browser non supporta JavaScript!
Lettura

La cultura venezuelana sopravvive con WhatsApp

di Denise Nobili notizia del 17 giugno 2019

Attenzione, controllare i dati.

La crisi dell’informazione su carta, come sappiamo, è sentita su scala mondiale a causa di una crescita del peso delle notizie dal web. Ma cosa succede quando si inserisce all’interno di una più grave crisi economica generalizzata a tutti i settori e i livelli? Ci riferiamo al caso del Venezuela, che sta vivendo una situazione gravissima e la cui inflazione ha colpito massicciamente la vita quotidiana dei cittadini: le banconote hanno perso qualsiasi valore, mancano generi alimentari di prima necessità, l’elettricità e la benzina, le medicine. In una condizione simile, qual è il ruolo della cultura?

Una risposta ce l’ha «El Nacional», che ha trovato una soluzione all’impossibilità di continuare a stampare il quotidiano, per la crisi della carta ma soprattutto perché osteggiato dal governo. «El Nacional», fondato nel 1947, è da sempre una delle fonti d’informazione più importanti del Paese, e ha all’attivo il Papel Literario, un supplemento culturale che, coi suoi 75 anni di storia, è il più antico di tutta l’America Latina. I problemi per il giornale sono iniziati dalla salita al potere del presidente Maduro che, nella generale opera di censura e repressione di qualsiasi realtà o pensiero democratico in Venezuela, ha trovato nel  «Nacional» un avversario da demolire. Politicamente schierato contro le azioni antidemocratiche di Maduro, il giornale ha al suo interno personaggi ancora meno graditi all'attuale governo, a partire dal presidente del quotidiano Miguel Henrique Otero che alle elezioni si presentò nella coalizione avversaria.

Lo scorso dicembre il giornale è stato fatto chiudere, in seguito a un’inchiesta pubblicata insieme al «The Wall Street Journal» e l’«ABC» riguardo l’implicazione del governo nella rete del narcotraffico. Non viene più pubblicato, ma riesce ancora a fare informazione su cosa sta accadendo nel Paese attraverso il sito online, a cui si dedica ora una redazione in gran parte «in esilio», scappata dal Venezuela per paura di ripercussioni, localizzata in vari Paesi del Sudamerica e dell’Europa.

Il fenomeno dell’emigrazione riguarda in realtà tutti, ed è massiccio: sono 4 milioni i venezuelani scappati dall’elezione di Maduro. Per raggiungerli in ogni parte del mondo e mantenere vivo il senso di appartenenza alla cultura nazionale, la redazione ha così deciso di continuare a pubblicare il supplemento culturale. Ogni domenica il Papel Literario viene inviato tramite WhatsApp a circa 25 mila persone: si tratta anche di un modo di fare opposizione, come suggerisce la scritta Resistencia che campeggia fissa sulla testata dell’impaginato.

Utilizzando un canale di comunicazione diretto, «El Nacional» ha dimostrato «un potenziale straordinario, in cui i lettori si convertono attivamente in distributori», ha sottolineato il direttore del supplemento culturale Nelson Rivera, inoltrando la pubblicazione digitale ad altri tramite un semplice messaggio, ampliando la potenzialità di fare informazione a una rete senza confini.

Perché questa è la nuova geografia della cultura venezuelana: atolli sparsi per il mondo, specie ispanofono, rappresentati da singoli personaggi, scrittori, pittori, artisti, ma anche da case editrici, redazioni di giornali. Soprattutto in Spagna si concentrano ora alcuni progetti editoriali tra i più interessanti e la letteratura venezuelana sta attraversando una stagione particolarmente fortunata, attraverso opere spesso di denuncia o che raccontano, non senza nostalgia, di un Paese precedente alla dittatura e alla crisi economica.

L'autore: Denise Nobili

Laureata in Filologia, mi sono poi specializzata e ho lavorato in comunicazione, approdando infine al Master in Editoria della Fondazione Mondadori. Oggi lavoro come editor al Giornale della Libreria, e mi occupo di accessibilità digitale in Fondazione LIA.
Sono interessata a tutto ciò che è comunicazione della cultura, nuovi media, e mi affascinano gli aspetti più pop e innovativi del mondo del libro.

Guarda tutti gli articoli scritti da Denise Nobili

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.