Il tuo browser non supporta JavaScript!
Lettura

Che libri si portano i tedeschi in vacanza? Vorsicht Buch! risponde

di Camilla Pelizzoli notizia del 15 luglio 2016

Attenzione, controllare i dati.

Le vacanze si avvicinano e con loro le letture estive. I lettori di ogni nazionalità si porteranno dei libri nelle sacche da spiaggia o negli zainetti da montagna, e partiranno per godersi i meritati giorni di risposo. Nel caso dei lettori tedeschi, come sappiamo, ci sarà la possibilità – in caso di viaggio in aereo – di poter portare ben un chilo di libri in più: ma da quali titoli è composta, effettivamente, la pila di libri da leggere che si porteranno dietro?
Vorsicht Buch! ha fatto un sondaggio tra marzo e aprile 2016 per scoprire anche questo, e tracciare un profilo completo del lettore tedesco in vacanza.

Per quasi due terzi degli intervistati, innanzitutto, a fare la differenza è il formato del libro, che non deve essere troppo pesante o corposo (secondo il 61% dei lettori), e non deve soffrire troppo l’assalto di sabbia, acqua salata e crema solare: la scelta, dunque, ricade principalmente sulla brossura, che viene scelta dal 64,6% dei tedeschi.
Cominciano a essere molti anche i lettori che, proprio per evitare discorsi su peso e dimensioni dei libri (e risparmiare spazio), si rivolgono ai libri digitali: il 40% porterà con sé un device su cui leggerà e-book. E, un po’ a sorpresa, sono i viaggiatori tra i 50 e i 59 anni ad esserne più convinti (42,5%), al contrario dei ragazzi tra i 14 e i 19 anni, di cui solo il 29,7% leggerà in digitale.

E per quanto riguarda il contenuto? Le risposte cambiano a seconda dei Länder, ma in linea generale sopravvive l’idea che il periodo estivo richieda lettura «facili»: è opinione condivisa, infatti, dal 39,1% degli intervistati, in particolare da chi abita nel Saarland (il 13,2% non vuole sentir parlare di libri complicati in vacanza) e nella Renania-Palatinato (il 46,1% preferisce scegliere libri dai contenuti leggeri). Al contrario, gli abitanti di Brandeburgo ricercano i testi più complessi proprio per i periodi estivi (il 34,1%), probabilmente proprio in vista della possibilità di dedicarcisi senza interruzioni durante le vacanze.

Tutti i dati, divisi per regione, sesso ed età, sono disponibili sul sito di Vorsicht Buch!, che dà una vera e propria panoramica del lettore tedesco in vacanza, a cui non ci resta che augurare Frohe Feiertage, buone vacanze!

L'autore: Camilla Pelizzoli

Laureata in Lettere moderne (con indirizzo critico-editoriale), ho frequentato il Master in editoria. Mi interessa la «vita segreta» che precede la pubblicazione di un libro – di carta o digitale – e mi incuriosiscono le nuove forme di narrazione, le dinamiche delle nicchie editoriali e il mondo dei blog (in particolare quelli letterari).

Guarda tutti gli articoli scritti da Camilla Pelizzoli

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.