Il tuo browser non supporta JavaScript!
Innovazione

Compri e-book? Allora acquisti anche più libri

di Redazione notizia del 26 giugno 2012

Attenzione, controllare i dati.

Chi acquista e-book compra più libri. È quanto emerge dall’indagine presentata da Angela Bole del Book industry study group (Bisg) a Editech 2012, la giornata internazionale di studio e approfondimento organizzata dall’Associazione italiana editori a Milano giovedì scorso. 
Secondo l’indagine che, dal 2009, ha fotografato gli atteggiamenti dei consumatori di acquirenti di e-book in America, quasi il 30% degli intervistati (a febbraio 2012) dichiara di spendere di più in libri da quando ha cominciato a comprare e-book. Il 50% dichiara di comprare più titoli in qualsiasi formato da quando si è avvicinato ai libri digitali. I numeri sono ancora maggiori per il mercato degli e-book: più del 62% degli intervistati dichiara di spendere di più e più del 72% dice di avere incrementato il numero dei titoli elettronici.
Tra i cosiddetti forti compratori, quelli che acquistano 4 o più libri al mese negli Stati Uniti, le donne sono la maggioranza, sia per i libri, sia per gli e-book, diversamente da quanto accade ad esempio in Italia in cui l’e-book è ancora molto al maschile. In particolare, sono forti acquirenti di e-book le ragazze dai 18 ai 29 anni e le donne da 30 ai 44 anni. Che sia questo il motivo del successo dei romanzi rosa in digitale?
I compratori forti sono il 22% di tutti coloro che acquistano libri di carta ma diventano ben il 35% di chi compra e-book: secondo il BISG, fatto 100 il totale di chi acquista libri di carta il 22% di questo totale sono i compratori forti, mentre questa categoria sale al 35% se si considerano gli acquirenti di e-book. Per quanto riguarda il totale della copie, questi compratori ne acquistano il 60% se si tratta di libri digitali, contro il 53% dei libri di carta. Nel complesso invece la spesa per i libri digitali è un po’ più bassa: rappresenta il 48% rispetto al 50% di quelli di carta.
Gli acquirenti di libri che hanno acquistato e-book sono passati nel 2010 dal 3 al 13%. Nel 2011 dal 13 al 17%. Un mercato che si sta stabilizzando, forse, ma sicuramente in cui il segmento degli e-book è andato crescendo a scapito dei tascabili. Certo la crescita non è omogenea nei vari settori dal momento che crescono molto nei libri digitali fiction e mistery, un po’ meno il cooking.
Le preferenze dei device? Crescono tablet e smartphone. Cresce, infatti, e in modo significativo, la preferenza per la lettura per i cosiddetti device multi-funzione, tablet e smartphone, che passano dal 13% dello scorso anno al 24% del maggio 2012. In America un acquirente di libri digitali su quattro insomma sceglie in primis il tablet per leggersi gli e-book. In particolare i tablet sono utilizzati per leggere e-book e per ordinare e-book e altri contenuti. L’iPad al contrario per giocare, leggere e-book e riviste.


Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.