Il tuo browser non supporta JavaScript!
Innovazione

Bookwire presenta Odyssey, l’assistente vocale per gli audiolibri

di Alessandra Rotondo notizia del 18 ottobre 2019

Attenzione, controllare i dati.

Anche quest’anno i prodotti editoriali e le tecnologie che esplorano il mondo della voce sembrano essere indiscussi protagonisti alla Fiera del libro di Francoforte. Un esempio calzante del grande interesse che circonda l’argomento è quello di Odyssey, l’assistente vocale virtuale «specializzato» in audiolibri presentato proprio alla Buchmesse da Bookwire, che verrà lanciato in beta entro la fine dell'anno e sarà disponibile per tutti gli utenti dal 2020.
La company tedesca – leader nella fornitura di servizi per la distribuzione di contenuti digitali – ha sviluppato un software di ricerca e raccomandazione ad attivazione e interazione vocale il cui funzionamento si basa su un algoritmo ad apprendimento automatico e, naturalmente, sulla comprensione del linguaggio naturale.

Detto in altre parole, la voce di Odyssey interagirà con gli utenti (inizialmente si integrerà soltanto con Alexa, l’assistente vocale di Amazon) guidandoli nella ricerca di audiolibri adatti ai loro gusti e interessi, scelti – almeno per il momento – tra quelli già parte dell’offerta in streaming di Spotify (che intanto, dalla musica, si sta posizionando sul mercato dei contenuti editoriali audio con sempre maggior fermezza).

«Fino ad ora, il design dei portali di streaming non ha reso facile la ricerca degli audiolibri, e gli ascoltatori si perdono facilmente nella grande abbondanza di contenuti. È proprio qui che entra in gioco la tecnologia di Odyssey. Sulla base delle preferenze del singolo utente, formula raccomandazioni, riproduce campioni audio e riproduce l'audiolibro attraverso il suo l'account Spotify» ha affermato John Ruhrmann, amministratore delegato di Bookwire.

I desideri di ascolto dell’utente verranno «scoperti» da Odyssey attraverso, al più, quattro domande. E si ispireranno già alla routine d’ascolto rivelata dalla cronologia di Spotify. In seguito l’assistente vocale farà delle proposte, con la possibilità di riprodurre un campione audio. L'utente, a questo punto, potrà ascoltare immediatamente i titoli consigliati, salvarli in playlist o continuare la riproduzione che aveva già avviato.

Per cominciare, i consigli di Odyssey pescheranno in un catalogo di 1.500 audiolibri in lingua tedesca, parte dell’offerta di Bookwire. Nuovi titoli verranno continuamente aggiunti, e la collezione verrà internazionalizzata nei prossimi mesi. Allo stesso modo, aumenteranno i partner: tanto lato piattaforme di streaming afferenti quanto di software e device che supportano il servizio.

L'autore: Alessandra Rotondo

Laureata in Relazioni internazionali e specializzata in Comunicazione pubblica alla Luiss Guido Carli di Roma, ho conseguito il master in Editoria di Fondazione Mondadori, Unimi e Aie. Da diversi anni mi occupo di contenuti, dal 2015 al Giornale della libreria. Molti dei miei interessi coincidono con i miei ambiti di ricerca e di lavoro: i social media e la cultura digitale, il branded content, l'e-commerce, i libri non necessariamente di carta e l’innovazione in quasi tutti i suoi aspetti. Fuori e dentro Internet.

Guarda tutti gli articoli scritti da Alessandra Rotondo

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.