Il tuo browser non supporta JavaScript!
Fiere e saloni

Un percorso tra gli eventi del terzo giorno di Più libri più liberi

di Alessandra Rotondo notizia del 5 dicembre 2019

Attenzione, controllare i dati.

È un percorso che esplora i mondi dei linguaggi e della parola quello che abbiamo immaginato di tracciare tra gli appuntamenti del programma culturale di venerdì 6 dicembre, terzo giorno di Più libri più liberi.

D’altronde Le parole sono pistole cariche, recita il titolo del dibattito tra Massimo Giannini e Gianrico Carofiglio (alle 18.00 in Arena Robinson) che affronterà il tema della responsabilità civile e politica del linguaggio, esaminandone le implicazioni con riguardo all’attualità.

Linguaggio come spazio di dialettica politica, ma anche linguaggio come sperimentazione, recupero, commistione. In questo versante, del suo esordio letterario Il feudo – un lavoro affascinante sulla scrittura e sull’oralità, caratterizzato da un linguaggio innovativo – parlerà il francese David Lopez con il giornalista Gigi Riva (alle 13.30 in Sala Polaris).

All’intersezione tra i due spazi dinamici della parola – la parola militante, politica e la parola sperimentale, estetica – si colloca Sussidiario di David Riondino, una cronaca dei nostri tempi in forma di frammentario poema epico, accompagnato dalle illustrazioni grafiche di Francesco Spadoni, sulla scia degli incisori, dei narratori e dei cantastorie, immaginandoci come testimoni di tempi grottescamente eroici, come protagonisti di un epos spesso risibile ma memorabile (alle 15.30 in Sala Polaris).

La lingua che parliamo dice molto di noi e del modo in cui abitiamo il mondo. È uno strumento di formazione non solo individuale e collettiva, ma anche, in senso più ampio, civile. È pure il luogo di convergenza di un amore che ha bisogno di farsi cura, tutela, inesauribile scoperta. Un amore che Luca Serianni, Andrea Marcolongo e Claudia Arletti celebreranno alle 16.00 in Arena Robinson, durante l’incontro Voler bene all’italiano.

Il nosto breve percorso – neppure lontanamente esaustivo della ricchezza di appuntamenti previsti in fiera domani – trova una sua ideale conclusione nel dialogo tra, ancora, Luca Serianni – autore de Il sentimento della lingua – e Paolo Di Paolo. Un dialogo sull’italiano, la sua storia e il suo presente (alle 18.30 in Sala Luna).

L'autore: Alessandra Rotondo

Laureata in Relazioni internazionali e specializzata in Comunicazione pubblica alla Luiss Guido Carli di Roma, ho conseguito il master in Editoria di Fondazione Mondadori, Unimi e Aie. Da diversi anni mi occupo di contenuti, dal 2015 al Giornale della libreria. Molti dei miei interessi coincidono con i miei ambiti di ricerca e di lavoro: i social media e la cultura digitale, il branded content, l'e-commerce, i libri non necessariamente di carta e l’innovazione in quasi tutti i suoi aspetti. Fuori e dentro Internet.

Guarda tutti gli articoli scritti da Alessandra Rotondo

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.