Il tuo browser non supporta JavaScript!
Fiere e saloni

Informazioni Editoriali presenta i vantaggi del servizio Cercalibro

di Antonio Lolli notizia del 30 novembre 2017

Attenzione, controllare i dati.

Perché il mio libro si vede in questo modo sugli store online? Come posso fare per evitare errori nella trasmissione delle informazioni di un titolo? Queste sono alcune delle domande a cui oggi sempre più spesso gli editori cercano di dare una risposta.  Per un editore infatti la presenza del proprio catalogo su una piattaforma online è sinonimo di maggiore visibilità e di maggiori opportunità di raggiungere le fasce di pubblico potenzialmente interessate all’acquisto. Risulta quindi evidente l’importanza di assicurare la correttezza dei dati, in quanto informazioni discordanti, non complete o inesatte possono compromettere la possibilità di vendita di un titolo.

 L’incontro Aiuto! Devo andare online e non ho niente da mettermi, curato da Informazioni Editoriali, che avrà luogo a Più libri mercoledì 6 dicembre alle 14:30 in Sala Marte, vuole fare luce su questi aspetti sempre più importanti per gli editori attraverso la presentazione del servizio Cercalibro, il catalogo online costituito dall’integrazione dei dati bibliografici e catalografici della base dati Alice con i dati logistico-commerciali della base dati Arianna.

«Il Catalogo viene utilizzato dalle librerie da oltre 40 anni per la ricerca delle informazioni sui titoli e Cercalibro è la sua versione online – racconta Giulia Ambrosi, responsabile dell’area commerciale di Informazioni editoriali –. Nel corso dell’incontro presenteremo i vantaggi che anche gli editori possono trarre dal suo utilizzo. Vogliamo mostrare infatti che grazie a Cercalibro è possibile controllare la correttezza delle informazioni che noi inviamo alle piattaforme online, come i metadati o l’immagine di copertina di libri. Gli errori nelle informazioni sono spesso dovute a dati trasmessi già in partenza in maniera incompleta ed è importante sottolineare che più un libro è visualizzato in maniera corretta, maggiori saranno le opportunità di trovare potenziali acquirenti. È ovvio che poi rimane una parte di discrezionalità da parte delle librerie on line su quali informazioni mostrare».

Oltre a verificare la qualità dei dati, con Cercalibro è possibile valutare lo «stato dell’arte» della produzione libraria. Ogni editore infatti può confrontare i propri titoli con quelli di un altro che pubblica libri sulle stesse tematiche. «Prima di rendere disponibili i libri online è necessario “vestirli” bene – continua Giulia Ambrosi –  trasmettendo i dati in maniera corretta. Cercalibro è un servizio che può diventare un vero e proprio assistente dell’editore, non solo uno strumento di consultazione. Attraverso questo servizio l’editore può avere inoltre un filo diretto con la nostra redazione per le domande e le segnalazioni di errori nelle informazioni presenti in catalogo. Riassumendo, grazie a Cercalibro l’editore può vedersi con gli occhi di chi compra i suoi libri».

Questo incontro curato da Informazioni Editoriali è uno degli appuntamenti dedicati al pubblico professionale non direttamente organizzati dall’Aie. Gli altri eventi di questo tipo (tra cui quelli curati da Strade e da Messaggerie libri) sono disponibili a questa pagina. Clicca qui invece per visualizzare il programma completo degli incontri professionali organizzati dall’Associazione.

L'autore: Antonio Lolli

Editor presso la redazione del Giornale della libreria. Dopo la laurea in Ingegneria e l’esperienza di ricerca in ambito accademico svolta presso l’università di Bologna, seguo il mondo editoriale nelle sue diverse sfaccettature, con particolare interesse per il confronto tra le realtà dei diversi Paesi del mondo e per le ultime novità dal punto di vista produttivo e tecnologico.

Guarda tutti gli articoli scritti da Antonio Lolli

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.