Il tuo browser non supporta JavaScript!
Fiere e saloni

Il programma professionale giorno per giorno. Venerdì 7 dicembre

di Redazione notizia del 6 dicembre 2018

Attenzione, controllare i dati.

Più libri si identifica sempre di più come luogo di innovazione, condivisione, confronto e aggiornamento per i professionisti del settore. Un aspetto reso ancora più evidente dalla ricchezza dell’offerta tematica del programma professionale, con eventi dedicati a soddisfare le esigenze di tutti gli attori della filiera editoriale. Una ricchezza che caratterizza anche la serie di incontri di venerdì 7 dicembre, che spaziano dalla distribuzione alla traduzione, dall’editoria turistica all’accessibilità.

L’importanza di garantire ai piccoli e medi editori la giusta visibilità grazie ad adeguate strategie di promozione è al centro del primo incontro della giornata, in collaborazione con Aldus, finalizzato a dare risposte concrete per la valorizzazione della produzione editoriale delle piccole realtà editoriali.

Ampio spazio sarà dato al mondo della traduzione, con due eventi curati da Strade, la sezione traduttori editoriali di Slc-Cgil. Il primo appuntamento racconterà le esperienze delle residenze per traduttori in Italia e all’estero, focalizzando l’attenzione sui vantaggi dal punto di vista dello scambio e del confronto. Il secondo tratterà invece le sfide che devono essere affrontate nella traduzione dei classici dell’antichità greca e latina, tra aderenza al testo originale e adeguamento alla lingua di oggi.

Si parlerà anche di accessibilità, con l’evento curato da Fondazione Lia per mettere in luce i vantaggi che un editore può ottenere nel realizzare e-book accessibili, di editoria per bambini e ragazzi grazie all’evento curato da Emme Produzione e dei cambiamenti in atto nell’editoria turistica e di viaggio durante l’incontro realizzato in collaborazione con Nielsen.

 
Venerdì 7 dicembre
 
 

Troppe novità da presentare? I piccoli editori e la promozione
A cura di AIE, in collaborazione con ALDUS
Sala Aldus, 10.30 - 12.00
(In streaming)
Secondo incontro dedicato alle trasformazioni e ai problemi che la piccola e media editoria deve affrontare come conseguenza dei cambiamenti della distribuzione. Quali sono le difficoltà che ha la promozione rispetto alle nuove esigenze del mercato, e di cosa ha bisogno da parte degli editori? Quali sono i servizi che un editore vorrebbe ricevere da una rete promozionale? L’incontro vuole offrire agli editori uno sguardo sulle singole peculiarità e procedure operative, e avviare un percorso comune di iniziative capace di offrire alla piccola editoria una maggiore visibilità.

Fabio Abate (Promedi), Lorenzo Armando (Lexis), Luigi Cavo (PDE), Mauro Frigerio (Emme promozione), Diego Guida (Presidente Gruppo Piccoli editori dell’AIE)



Uno stivale di libri per ragazzi
A cura di Emme Promozione
Sala Aldus, 14.30 - 15.20
Presentazione del catalogo per ragazzi realizzato da Emme Promozione con la collaborazione dell'Accademia Drosselmeier, Scuola per Librai. Un catalogo di libri per ragazzi per evidenziare la forza delle idee e dei progetti che gli editori promossi da Emme Promozione rappresentano per librai e lettori. Attraversando lo Stivale si incontrano editori appassionati, attenti alle parole e alle immagini pensate e scelte per stimolare la curiosità dei lettori più giovani, aiutare le loro famiglie, gli educatori e tutti coloro che, seppure adulti, hanno ancora voglia di sognare.

Mauro Frigerio (Emme Promozione), Grazia Gotti (Accademia Drosselmeier), Silvana Sola (Accademia Drosselmeier)



Residenze per traduttori, finestre sul mondo dei libri: esperienze all'estero e un progetto italiano a tutto porto
A cura di Strade , in collaborazione con il Festival delle Letterature Migranti di Palermo
Sala Antares, 14.30 - 15.20
Senza la traduzione abiteremmo province confinanti con il silenzio, scrive George Steiner. Le residenze per traduttori non sono soltanto luoghi di lavoro, ma anche laboratori in cui avviene uno scambio vivo fra le letterature del mondo, aprendo le porte della città con festival, incontri, mostre. Parleremo delle migliori esperienze in Italia e all’estero, del progetto di una Casa delle Letterature a Palermo, promosso dal Festival della Letterature Migranti e Strade, sindacato dei traduttori editoriali.

Davide Camarrone (Festival delle Letterature Migranti), Nicola Genga (Centro per il Libro e la Lettura), Moshe Kahn (traduttore), Gabriela Stöckli (Casa dei Traduttori Looren, CH), Eva Valvo (Strade)



Le eccellenze della piccola editoria: l’editoria turistica e di viaggio
A cura di AIE, in collaborazione con Nielsen
Sala Aldus, 15.30 - 16.20
Piccola editoria non è solo sinonimo di narrativa ma anche di generi come quello delle guide di viaggio, che a loro volta fa parte del vasto mondo della manualistica, settore che ha saputo anticipare tendenze e gusti da parte del pubblico.  Ne è un buon esempio proprio il settore dell’editoria turistica e delle guide: un discorso che vale per le grandi destinazioni internazionali, ma anche guide locali, dedicate a sentieri, monumenti minori del paesaggio italiano e straniero. Continuerà a essere un settore interessante o le tecnologie, la geo-referenziazione muteranno e in quale modo le dinamiche di questo segmento?

Vittorio Anastasia (Ediciclo Editore), Mauretta Capuano (Ansa), Angelo Pittro (Lonely Planet Italia)



Perché produrre e-book accessibili?
A cura di Fondazione LIA – Libri italiani accessibili
Sala Aldus, 16.30 - 17.20
Quali sono i vantaggi per un editore nel rendere i propri e-book accessibili, ossia adatti anche alla lettura da parte delle persone con disabilità visiva? Raggiungere un bacino di lettori più ampio, migliorare qualitativamente i propri EPUB e, in prospettiva, essere conforme all’evoluzione della legislazione in materia (Trattato di Marrakech - che entrerà in vigore in Italia nel 2019 – ed European Accessibility Act) sono solo alcuni dei vantaggi che l’accessibilità offre a un piccolo editore. Fondazione LIA, no profit che promuove la cultura dell'accessibilità in editoria, presenta i suoi servizi a tutti gli editori interessati a muoversi verso una produzione accessibile. Senza dimenticare che pubblicare i propri libri in formato accessibile significa prima di tutto decidere un’editoria inclusiva, per tutti.

Cristina Mussinelli (Fondazione LIA), Denise Nobili (Fondazione LIA)



L'onda senza ritorno: tradurre e ritradurre i classici greci e latini
A cura di Strade
Sala Aldus, 17.30 - 18.20
Cosa succede quando ci si trova a ri-tradurre un classico dell'antichità greca o latina per il lettore di oggi? Come è possibile colmare una distanza così grande, restando filologicamente aderenti al testo originale e cercando, al contempo, di rendere quella lingua così lontana più viva e prossima per l'oggi? Dal «traduttese» delle versioni di latino e greco del liceo alle «nuove ritraduzioni» (perché ogni traduzione dei "classici classici" è sempre una ri-traduzione) dell'editoria, passando per la lunghissima tradizione accademica.

Maurizio Bettini (filologo, classicista, traduttore, scrittore), Elisabetta Risari (responsabile editoriale Classici Mondadori), Alessio Torino (Università di Urbino, scrittore), Stella Sacchini (scrittrice, traduttrice, Strade)

 

 


Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.