Il tuo browser non supporta JavaScript!
Editori

Tutti gli eventi Aie al Salone del libro di Torino (e qualche consiglio in più)

di P. Sereni notizia del 7 maggio 2014

Attenzione, controllare i dati.

Che Salone del libro sarebbe senza l’atteso convegno di presentazione dei dati Nielsen a cura di Aie? Non riusciamo davvero ad immaginarlo, quindi agenda alla mano, save the date per venerdì 9 maggio quando in Sala Blu a partire dalle 10.30 (e fino alle 12.30) i big del mondo editoriale, introdotti da Marco Polillo ed Ernesto Ferrero, assisteranno alla presentazione dei dati di mercato di Monica Manzotti (Nielsen) per poi discuterne, moderati da Giovanni Peresson (ufficio studi Aie), nella tavola rotonda in forma di Q&A Cosa tiene accese le stelle? Editori e lettori dopo tre anni di segni meno alla quale prenderanno parte Laura Donnini (Rcs Libri), Antonio Monaco (Edizioni Sonda) e Vincenzo Russi (Chief Digital Officer del gruppo Messaggerie Italiane).
Per quanti fossero interessati ad approfondire l’argomento, sul futuro del libro un parterre di tutto rispetto composto da Alberto Galla (Ali), Alfieri Lorenzon (Aie), Alberto Ottieri (Messaggerie italiane) e Gilda Melfi (Presìdi del libro), si interrogherà anche domenica 11 maggio alle ore 12.00 in sala Professionali, durante l’incontro Lo stato delle cose. Presente e futuro del libro in Italia a cura del Salone del libro.
Le ultime tendenze in atto nell’ambito dei processi produttivi saranno al centro dell’incontro Processi produttivi come fattori di innovazione editoriale (venerdì 9 maggio, Area professionale ore 15.30-16.20) curato da Editech, l’appuntamento sull’editoria digitale organizzato dall’Associazione italiana editori, durante il quale sarà presentato agli operatori il punto di vista delle aziende relatrici sull'evoluzione digitale nel settore editoriale, con un focus su quelli che reputano i principali trend emergenti anche a livello internazionale e sulle modalità con cui le diverse aziende intendono collocarsi all'interno di questa evoluzione. Intervengono, moderati da Cristina Mussinelli (Aie), Krishnendu Biswas (Contentra Technologies), Emanuele Bona (Promedia Solutions), Davide Giansoldati (DgLine), Piermatteo Noce (codeMantra), Paolo Ongaro (Gruppo Meta).
A corollario dell’incontro, per la prima volta quest’anno, Editech promuove una serie di speed date, ovvero di incontri tra editori da un lato e aziende tecnologiche dall’altro, che coglieranno l’occasione offerta dal Salone per discutere di problemi e soluzioni in campo editoriale. Gli incontri si terranno in Area professionale giovedì dalle 15.30 alle 18.00 e venerdì dalle 16.30 alle 17.20.
Altro tema di assoluta rilevanza per l’editoria italiana che purtroppo non può contare su un bacino linguistico molto più esteso oltre a quello offerto dalla Penisola, è quello dell’interazionalizzazione. Per conosce gli ultimi sviluppi delle relazioni commerciali tra Cina e Italia consigliamo l’incontro a cura di IBF, ICE e Regione Piemonte, Cina-Italia: l'editoria tra cultura e business, giovedì 8 maggio ore 14.00 in Sala Copenaghen, durante il quale Maria Ines Anoradio (Ice), Alfieri Lorenzon (Aie), Cinzia Seccamanni, Sara Wang e Li Zhang discuteranno della tendenze letterarie, delle best practice nell'editoria trade e delle problematiche connesse alle relazioni tra gli editori dei due Paesi.
Sulla stessa linea, venerdì 9 maggio alle ore 17.00 in sala Copenhagen, sarà presentato al pubblico del Salone BooksinItaly.it, il portale varato qualche settimana fa e dedicato all’export del libro italiano contemporaneo all’estero. Interverranno Paola Dubini, Luisa Finocchi, Luca Formenton, Fabio Gambaro, Paolo Grossi, Marco Polillo e Rossana Rummo (noi ne avevamo parlato recentemente in un'intervista ad Andrea Meloni).
Chiudiamo con un ultima segnalazione: venerdì 9 alle ore 19 nell’area Book to the future, si parlerà di open access per il mondo accademico durante l’incontro, Dialogo di un editore e di un docente sull’accesso aperto al quale prenderanno parte, moderati da Mirka Daniela Giacoletto Papas (Aie), Andrea Angiolini (Il Mulino) e Mauro Guerrini (Università di Firenze). 
Per ulteriori approfondimenti, sul sito dell'Associazione italiana editori è presente il calendario completo degli eventi.

PS: cosa c’è di meglio dopo una dura giornata di lavoro al Salone, di quattro salti alle feste editoriali che animano le notti all'ombra della Mole? Ben poco, perciò vi consigliamo alcuni must. Si parte giovedì con l'Independent's Nights Party – La festa degli editori indipendenti (organizzata da Clichy, Iperborea, Keller, la Nuova Frontiera alla Vetreria, Corso Regina Margherita 27), venerdì tocca a Fandango e, eccezionalmente di sabato, a minimum fax (società canottieri Esperia, corso Moncalieri 2, ingresso libero per chi entra con il flyer della festa da ritirare allo stand G 102) e a Feltrinelli che invita gli addetti ai lavori al Party Holden (presso la Scuola Holden, piazza Borgo Dora 49).


Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.