Il tuo browser non supporta JavaScript!
Editori

Per i cento anni di Vita e Pensiero il protagonista è il lettore

di Antonio Lolli notizia del 2 ottobre 2018

Attenzione, controllare i dati.

Quest’anno Vita e Pensiero festeggia il centenario dalla fondazione. Un’occasione speciale per celebrare la storia della casa editrice dell’Università Cattolica – la più antica university press italiana – e per guardare al futuro e alle sfide legate ai cambiamenti della società, con una serie di eventi dedicati alla figura del lettore e alla riflessione sull’evoluzione della lettura in digitale.
Viva il lettore è infatti il titolo che fa da cappello alle iniziative organizzate per questa ricorrenza. «È un titolo di augurio ma anche di auspicio che abbiamo scelto per accompagnare tutti gli eventi a partire dall’incontro inaugurale dell’8 ottobre – racconta Velania La Mendola, responsabile dell’ufficio stampa della casa editrice –. Lavoriamo alla celebrazione del centenario da ormai due anni e l’idea di partenza è stata ispirata da Lettore vieni a casa. Il cervello che legge in un mondo digitale, il libro della neuroscienziata Maryanne Wolf, in quel momento ancora in fase di scrittura».

E proprio Maryanne Wolf sarà la protagonista della lectio della giornata di inaugurazione dell’8 ottobre (alle ore 10 nell’Aula magna dell’Università Cattolica, Largo Agostino Gemelli 1), dopo i saluti introduttivi del rettore Franco Anelli e dell’editore di Vita e Pensiero Aurelio Mottola.
«Durante la stesura del libro – continua La Mendola –  Maryanne Wolf ha condiviso i risultati delle sue ricerche con il nostro editore, che ha seguito quindi passo passo la nascita del libro. Quando abbiamo pensato di dedicare il ciclo di incontri proprio agli effetti sul nostro cervello della lettura in digitale è venuto naturale pensare subito a Maryanne. I risultati scientifici confermano che il cervello nella società digitale si sta modificando: cambiano i circuiti neuronali, il modo di connettere le informazioni, la soglia di attenzione (chiamata da Maryanne “pazienza cognitiva”). Nelle giovani generazioni, per esempio, si nota l’esistenza di una sorta di impazienza cognitiva: di fronte a un testo complesso o a parole sconosciute si tende spesso a non voler perdere il tempo a soffermarsi sul significato e ad andare in profondità. Un atteggiamento di questo tipo porta a una ricerca che rischia di essere superficiale: leggo il primo risultato che trovo sul web, ma non è detto sia quello più corretto. Maryanne parte da presupposto che la lettura non sia un atto spontaneo, ma qualcosa che si apprende e si sviluppa nel tempo. Si definisce una “guerriera della lettura”, perché sostiene la necessità di difenderla dalla superficialità in cui rischiamo di cadere.
Il lettore digitale infatti è come un insetto che si muove sulla superficie del mare e che rischia di non scoprire mai tutto ciò che si nasconde al di sotto. Ma è soltanto andando in profondità che può costruire davvero se’ stesso».

Una tesi che vuole evitare allarmismi ma che sottolinea l’entità di alcuni cambiamenti che stanno avvenendo nell’approccio alla lettura. Partendo dalle ricerche di Maryanne Wolf, nel corso della giornata inaugurale sono previsti i contributi di altri tre autori legati alla casa editrice e ai quali è stato chiesto di sviluppare il tema dal loro punto di vista: il filosofo Miguel Benasayag, lo scrittore e maestro di meditazione Pablo d’Ors e il filosofo Carlo Ossola. «A intervallare i vari interventi abbiamo scelto altre forme di intrattenimento culturale, di cui alcune a sorpresa e che non sveleremo prima dell’evento. Possiamo anticipare però che ci sarà un reading dalle Confessioni di Sant’Agostino. Abbiamo infatti la fortuna di essere in un luogo – l’Università Cattolica – che si trova di fianco alla Basilica di Sant’Ambrogio, dove è avvenuto il primo incontro di Sant’Agostino con la lettura silenziosa di Sant’Ambrogio. In un periodo in cui la cultura era prettamente orale, leggere in silenzio era infatti ancora visto come qualcosa di inusuale».

La giornata terminerà alle ore 18 con il concerto dell’Orchestra Sinfonica Esagramma: un ensamble formato da ragazzi con disabilità e da musicisti professionisti.

Anche gli appuntamenti successivi all’inaugurazione (e che si svolgeranno tra ottobre e novembre) sono indirizzati a esplorare le diverse sfaccettature della lettura, a partire da I dialoghi sul lettore: un percorso ideato in collaborazione con la Fondazione Corriere della Sera e che avrà ospiti, tra gli altri, Enzo Bianchi, Piero Boitani e Massimo Cacciari. Gli incontri approfondieranno i temi della lettura profonda e dell’importanza della lettura nella costruzione della propria coscienza civile. Il ciclo Sapienza dell’umano, realizzato in collaborazione con l’Arcidiocesi, è stato invece progettato in quattro incontri – che si svolgeranno nelle quattro basiliche milanesi delle origini – per analizzare il significato di quattro parole scelte per raccontare il cambiamento (entusiasmo, desiderio, limite e tradizione). L’ultimo ciclo, I giusti continuano a leggere, è stato progettato in collaborazione con Bookcity Milano e trae ispirazione dalla famosa poesia di Borges per cooinvolgere i più giovani nella lettura.

Il centenario è anche l’occasione per festeggiare la storia di Vita e Pensiero. La casa editrice ha così riordinato il suo archivio storico, rendendolo accessibile agli studiosi, ha pubblicato il Catalogo storico illustrato e sta digitalizzando le sue riviste, a cominciare da Vita e Pensiero, di cui sono già online tutti gli articoli dal 1914 a oggi. La messa online di tutto l’archivio delle riviste è previsto entro due anni.

L'autore: Antonio Lolli

Editor presso la redazione del Giornale della libreria. Dopo la laurea in Ingegneria e l’esperienza di ricerca in ambito accademico svolta presso l’università di Bologna, seguo il mondo editoriale nelle sue diverse sfaccettature, con particolare interesse per il confronto tra le realtà dei diversi Paesi del mondo e per le ultime novità dal punto di vista produttivo e tecnologico.

Guarda tutti gli articoli scritti da Antonio Lolli

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.