Il tuo browser non supporta JavaScript!
Editori

Historica lancia il nuovo marchio sul mercato inglese

di Antonio Lolli notizia del 29 gennaio 2019

Attenzione, controllare i dati.

Sarà presentato oggi martedì 29 gennaio, all’Imperial College di Londra Historica Publishing, il nuovo marchio con cui la casa editrice Historica sbarca in Inghilterra.
Nata a Cesena nel 2008, la casa editrice vanta oggi un catalogo di circa 500 titoli pubblicati finora in due marchi: Historica, che accoglie titoli di narrativa, saggistica e libri di viaggio e Giubilei Regnani, specializzato in saggistica politica divulgativa, con un focus particolare sul mondo conservatore e liberale. La casa editrice è anche proprietaria delle due librerie Cultora di Roma e di Milano, dedicate alla produzione degli editori indipendenti e aperte rispettivamente nel 2015 e nel 2017.

Il nuovo marchio inizialmente si concentrerà nella pubblicazione di libri di viaggio scritti da autori italiani e tradotti in inglese, a partire dai primi due titoli: Italy’s Hidden Corners di Claudio Venturelli e The Secrets of Tuscan Cuisine di Stefano Andrini e Andrea Fagioli.

«Il nostro obiettivo è però duplice – commenta Francesco Giubilei, direttore editoriale della casa editrice –. Da un lato far sì che i titoli del nostro catalogo più appetibili a livello internazionale possano essere pubblicati nel mercato inglese, dall’altro cercare di intercettare autori esordienti e opere inedite da pubblicare in prima edizione in inglese e da tradurre poi in italiano. Per quest’anno prevediamo di realizzare un numero contenuto di titoli: oltre ai due libri che presentiamo oggi, ne pubblicheremo non più di tre o quattro. Partiremo con titoli dedicati al viaggio, ma la nostra intenzione è quella di cercare di aprirci nel tempo anche ad altri generi letterari».

Il nuovo marchio è l’ulteriore passo in avanti di un percorso che ha portato la casa editrice a sviluppare in questi anni rapporti di scambio con realtà attive sia negli Stati Uniti che in Uk.
«Siamo partiti collaborando con alcune case editrici statunitensi – continua Francesco Giubilei – e in particolare con Regnery, specializzata in saggistica politica soprattutto dell’area conservatrice e liberale, con cui abbiamo realizzato un accordo per la compravendita di diritti. Successivamente, alla fiera del libro di Londra di due anni fa, abbiamo stretto una collaborazione con  Haus publishing, una casa editrice indipendente inglese specializzata in libri di viaggio. Per prima cosa abbiamo acquistato i diritti di alcuni loro libri e in seguito ci siamo proposti a loro con alcuni nostri titoli, proprio sul tema del viaggio. Da qui è nata l’idea di lanciare il nostro nuovo marchio nel Regno Unito. È sarà proprio la Haus Publishing che si occuperà della distribuzione dei nostri titoli nelle librerie inglesi».

Il percorso compiuto in questi anni mette in luce l’intraprendenza della casa editrice, che ha saputo svilupparsi e accrescere la propria credibilità in un periodo particolarmente complesso per il settore editoriale. Un successo che appare ancora più evidente dal prestigio della location e dei partecipanti alla presentazione del marchio: all’evento all’Imperial College infatti intervengono oggi, tra gli altri, il console generale d’Italia Marco Villani e Flavio Zappacosta della sede londinese dell’Ente nazionale italiano per il turismo.


L'autore: Antonio Lolli

Editor presso la redazione del Giornale della libreria. Dopo la laurea in Ingegneria e l’esperienza di ricerca in ambito accademico svolta presso l’università di Bologna, seguo il mondo editoriale nelle sue diverse sfaccettature, con particolare interesse per il confronto tra le realtà dei diversi Paesi del mondo e per le ultime novità dal punto di vista produttivo e tecnologico.

Guarda tutti gli articoli scritti da Antonio Lolli

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.