Il tuo browser non supporta JavaScript!
Editori

Ecco I Miniborei: la collana di Iperborea dedicata ai ragazzi

di Antonio Lolli notizia del 7 novembre 2017

Attenzione, controllare i dati.

Venerdì scorso Iperborea ha debuttato nell’editoria per ragazzi con la collana I Miniborei, interamente dedicata alla letteratura d’infanzia del Nord Europa. Un viaggio tra storie, personaggi, luoghi e sentimenti che vuole rendere omaggio alla ricca produzione nordica del settore. Dopo i primi due titoli pubblicati – Greta Grintosa di Astrid Lindgren (conosciuta a livello internazionale per essere l’autrice delle avventure di Pippi Calzelunghe) e Sai fischiare, Johanna? dello scrittore svedese Ulf Stark – il 30 novembre sarà la volta di un grande classico della narrativa scandinava: Il meraviglioso viaggio di Nils Holgersson di Selma Lagerlöf.

«È stato anche grazie all’incontro con Ulf Stark qualche anno fa a Milano che abbiamo capito di essere pronti a fare questo passo – ci racconta Cristina Gerosa, direttore editoriale di Iperborea –. Ulf Stark, scomparso a giugno di quest’anno, è considerato uno dei principali autori scandinavi contemporanei di letteratura per l’infanzia e ha scritto più di 100 libri, abitualmente letti a scuola in tutti i Paesi del Nord. Quel giorno era ospite di un seminario di traduzione gestito da Laura Cangemi, nostra storica collaboratrice. È stato davvero un incontro magico e la spinta finale a dare inizio a questa collana. È un autore in linea con la visione e le tematiche che hanno accompagnato la produzione di Iperborea nei suoi trent’anni di storia».

E infatti la collana I Miniborei arriva anche per festeggiare il traguardo dei trent’anni di attività della casa editrice fondata da Emilia Lodigiani nel 1987. Le motivazioni che hanno portato alla nascita di questa collana sono molteplici.
«Emilia Lodigiani da sempre desiderava occuparsi di editoria per ragazzi – continua Cristina Gerosa – anche perché è stato proprio grazie alla lettura di grandi autori per ragazzi come Astrid Lindgren che ha iniziato a scoprire la letteratura scandinava. Senza contare che spesso i nostri lettori ci hanno dimostrato un grande interesse e una forte esigenza di lettura di titoli per ragazzi. Quando ci siamo avventurati nella progettazione della collana ci siamo resi conto di quanto fosse ricco e fertile questo settore della letteratura scandinava. Con il cambio di grafica e il grosso restyling del 2015, abbiamo avuto anche più fiducia nel proporre libri destinati a un pubblico diverso. È come se la collana ci stesse chiamando!»

I Miniborei hanno una nuova grafica disegnata dallo studio xxy che riprende alcuni degli elementi della struttura attuale: il formato mantiene la stessa altezza dei libri Iperborea (20 cm) ma i titoli della collana saranno più larghi (13 cm), per garantire una maggior leggibilità anche ai più piccoli. Tutti i libri presenteranno illustrazioni in bianco e nero e a colori di artisti nordici classici e contemporanei.

«Tanti dei nostri autori presenti nella collana per adulti – aggiunge Cristina Gerosa – hanno scritto importantissimi libri di letteratura per l’infanzia. Non posso non citare Selma Lagerlöf, un pilastro del catalogo Iperborea e prima donna ad aver vinto il premio Nobel per la letteratura (nel 1909, ndr). Di questa autrice pubblicheremo Il meraviglioso viaggio di Nils Holgersson in nuova traduzione e finalmente in versione integrale».

Da gennaio si prevede la pubblicazione nella collana di circa 5-6 titoli l’anno, tutti nell’ambito della narrativa destinata all’infanzia (dai 7 ai 12 anni circa). Si tratterà di traduzioni sia di scrittori contemporanei che classici, sia di autori riscoperti che di nuove proposte.
«Con i Miniborei vorremmo replicare l’esperienza di Iperborea nel campo della narrativa per adulti, scegliendo titoli da proporre ai ragazzi che presentino quell’affinità di temi e di sensazioni che in un qualche modo caratterizzano gli autori del Nord Europa. Sono programmate per il 2018 le uscite di I figli del maestro vetraio della scrittrice svedese Maria Gripe e di Katitzi una serie scritta da Katarina Taikon con protagonista una bambina rom che ricorda Pippi Calzelunghe.  In questi titoli è evidente la visione del “mondo del bambino” che caratterizza un po’ tutta la letteratura nordica. Si raccontano storie di bambini che si confrontano con un mondo vero e con i suoi problemi, affrontando i lutti e le avversità della vita con coraggio, intraprendenza e spirito d’indipendenza».

Le copertine dei primi tre titoli della collana I Miniborei

L'autore: Antonio Lolli

Editor presso la redazione del Giornale della libreria. Dopo la laurea in Ingegneria e l’esperienza di ricerca in ambito accademico svolta presso l’università di Bologna, seguo il mondo editoriale nelle sue diverse sfaccettature, con particolare interesse per il confronto tra le realtà dei diversi Paesi del mondo e per le ultime novità dal punto di vista produttivo e tecnologico.

Guarda tutti gli articoli scritti da Antonio Lolli

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.