Il tuo browser non supporta JavaScript!
Editori

Bibliodiversità, uno sguardo ai 300 appuntamenti culturali di Più libri

di Redazione notizia del 22 novembre 2011

Attenzione, controllare i dati.

Al centro dell’edizione 2011 di Più libri più liberi c’è ancora una volta l’attenzione alla bibliodiversità culturale.
Una bibliodiversità che oggi è messa quotidianamente a repentaglio dalla crisi economica, dai tagli alla cultura ma che di cui ancora una volta Più libri più liberi si fa portavoce con un calendario culturale di oltre 300 appuntamenti che dal 7 e l’11 dicembre animeranno il Palazzo dei Congressi.
Tantissimi gli autori nazionali e internazionali, protagonisti e i temi della letteratura contemporanea, che animeranno i cinque giorni della manifestazione: dai big della letteratura mondiale come Amélie Nothomb (giovedì 8, ore 16 – Sala Diamante), Emiliano Monge (venerdì 9, ore 12 – Sala Rubino) o Sarah Bynum (venerdì 9, ore 15 – Sala Rubino); ai più famosi scrittori italiani da Andrea Molesini (giovedì 8, ore 19 – Sala Rubino) a Luigi Pingitore (venerdì 9, ore 20 – Sala Turchese); agli scrittori stranieri di seconda generazione; agli autori noir come Massimo Carlotto (giovedì 8, ore 18 – Sala Rubino); alla grande saggistica; ai numerosi incontri dedicati alla poesia; all’editoria geopolitica; alla figura della donna; alle arti con Gofferdo Fofi (giovedì 8, ore 15 – Sala Ametista); alla comunicazione con gli interventi tra gli altri di Alessandro Barbero e Massimiliano Fuksas (giovedì 8. ore 18 – Sala Rubino); all’ecologia al centro di numerosi incontri tra cui quello con Mario Tozzi (giovedì 8 ore 17 – Sala Rubino); fino al tema degli italiani d’America Latina e a quello del 150esimo.

>>Scopri il programa completo!

>>Consulta il catalogo degli espositori!


Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.