Il tuo browser non supporta JavaScript!
Distributori

Il primo anno degli e-book secondo Edigita

di G. Pepi notizia del 7 febbraio 2012

Attenzione, controllare i dati.

Il 2011 è stato il primo anno di effettivo mercato per i libri digitali e si può stimare che valga oggi tra 3,7 e 4,0 milioni di euro (lo 0,2% dei canali trade). Dai 6.879 titoli del 2010 si è passati ai 19.000 di fine 2011 (il 2,6% dei titoli in commercio). Numeri che dicono come il mercato non potrà che crescere nel 2012. Ne parliamo con Renato Salvetti, direttore generale di Edigita.

Come si è mosso il mercato per quanto riguarda l'esperienza di Edigita?
Come è noto, Edigita non è uno shop on line ma un distributore puro. Siamo molto soddisfatti di come è andato il 2011 i cui risultati hanno superato le nostre previsioni. Avevano previsto di chiudere l’anno con 6.000 titoli presenti sulla nostra piattaforma e invece abbiamo superato gli 8.500. Siamo diventati partner di importanti editori quali Sellerio, Laterza, Franco Angeli, il Gruppo Sole 24 ore, Springer, il Consorzio dell’editoria cattolica ed altri ancora che si sono affiancati ad alcuni editori “della prima ora” quali Il Mulino, E/O, Neri Pozza, Egea, Gruppo Esselibri Simone, Liguori e alle case editrici riconducibili ai gruppi Feltrinelli, Gems e Rcs. Oggi distribuiamo quasi ottanta marchi editoriali su oltre 30 negozi on line. Risultati superiori alle previsioni li abbiamo ottenuti non solo sul segmento della narrativa ma anche per quanto riguarda i testi legati al mondo professionale e giuridico, distribuito quasi esclusivamente in formato Pdf. Questo ci fa pensare che una percentuale elevata di acquirenti utilizza tablet o computer come strumenti di lettura e consultazione.

Il 2012 però presenterà delle condizioni diverse rispetto al precedente. Cosa ne pensa?
Certo, opereranno a pieno regime le piattaforme commerciali di Amazon ed Apple ma noi stimiamo comunque che il mercato degli operatori domestici raddoppierà i risultati conseguiti nel 2011. Si aggiungeranno poi i libri elettronici venduti da questi operatori internazionali che probabilmente conquisteranno mediamente una fetta di mercato intorno al 30-40%. Ci siamo attrezzati per offrire all’editore un servizio di gestione a 360 gradi del rapporto con questi player internazonali, che prevede la perfetta sincronizzazione fra la nostra piattaforma e la loro e la gestione della parte amministrativa e gestionale dei flussi. Si consoliderà inoltre il rapporto con il mondo delle biblioteche e vedremo anche i primi esperimenti di vendita dei libri digitali nelle librerie tradizionali. Infine altri operatori internazionali stanno bussando alle porte del mercato italiano quali Kobo, Overdrive, Blio, Eden ed altri ancora con cui stiamo iniziando a collaborare sotto il profilo tecnico.

Quali saranno i servizi che una piattaforma dovrà proporre ai suoi clienti ma anche alle case editrici?
Il cambio delle abitudini dei lettori, che sempre più si rivolgono al mondo dei social network per reperire informazioni e scambiarsi giudizi e pareri, più che la crescita della quota dei libri elettronici, imporrà agli editori e agli store nuove strategie di marketing e la necessità di offrire servizi legati al concetto di social reading. Oggi la possibilità di avere disponibile, sfogliabile e vendibile il formato digitale dei libri, permette, sia ai negozi on line che agli editori, di poter offrire ai lettori la possibilità di assaggiare, discutere, commentare i testi degli autori più o meno noti. Edigita è molto attenta e sensibile ai segnali che arrivano dal mercato e abbiamo predisposto tutta una serie di servizi che sono a disposizione sia degli editori che dei negozi on line. Esiste un notevole spazio di collaborazione fra i negozi italiani e gli editori per poter promuovere diverse modalità di lettura e di coinvolgimento soprattutto dei lettori più giovani. Nostro compito è quello di realizzare le infrastrutture tecnologiche al servizio della creatività degli editori e dei negozi. Sarà presto per esempio possibile il down load parziale di file ePub o Pdf.


Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.