Il tuo browser non supporta JavaScript!
Distributori

Gruppo Logistico LDI. Soluzioni su misura per la piccola e media editoria

di Antonio Lolli notizia del 14 novembre 2019

Attenzione, controllare i dati.

«Giovane, dinamica e sempre aperta alle novità». Con questi tre aggettivi Massimo Valassi, responsabile commerciale del Gruppo Logistico LDI, riassume l’identità dell’azienda di logistica integrata che, forte di una storia lunga quarant’anni, rappresenta oggi una delle principali realtà del settore.

L’azienda quest’anno sarà presente a Più libri più liberi all'interno del Business Centre, l’area di cinquecento metri quadrati – inaugurata lo scorso anno – pensata esclusivamente per gli operatori professionali. Attiva da mercoledì 4 a venerdì 6 dicembre, costituirà il punto di scambio e confronto dei diversi attori del mondo editoriale, sia italiani che internazionali, interessati a dialogare con gli espositori presenti in fiera. L'azienda inoltre sarà la protagonista di un evento nell'ambito del programma professionale, dal titolo Soluzioni logistiche su misura per la piccola e media editoria, previsto per giovedì 5 dicembre alle 16:30 in Sala Aldus.
Un incontro che consentirà all’azienda di presentare i servizi integrati «su misura» pensati per le esigenze die piccoli e medi editori.

Il gruppo nasce alla fine degli anni ‘70 come Laziale Distribuzione a Pomezia, a pochi chilometri da Roma, per iniziativa di Giuseppe Bursese. «Dopo un inizio nel settore della spedizione – continua Massimo Valassi –  l’azienda diviene un vero e proprio operatore logistico, in grado di offrire una sempre più vasta gamma di servizi, che vanno dal trasporto alla distribuzione, dalla preparazione delle spedizioni al track&trace, dalla gestione degli stock e dei resi alle lavorazioni particolari, dal controllo di qualità alla gestione degli archivi, dalla consulenza logistica al supporto fiscale ed amministrativo».
La vocazione logistica dell'azienda si è andata via via sviluppando con gli anni e l’attuale Gruppo Logistico LDI prende forma nel 1981, con l’unione di Laziale Distribuzione e della neonata Interlaziale Spa, presidio logistico-distributivo nel Nord Italia con le sedi di Bollate e Ceriano Laghetto. Tra il 2007 ed il 2008 realizza il Polo Logistico di Santa Palomba a Roma, una struttura di 120 mila quadri coperti nata per integrare le attività del Gruppo, già operative nelle sedi di Milano e Pomezia.

«Per garantire una costante crescita del proprio business, Gruppo Logistico LDI ha sempre puntato su investimenti nella tecnologia e nella formazione professionale dei dipendenti, generando anche continue positive ricadute sul territorio. Tutto questo ha garantito all'azienda di acquisire una notevole competitività sul mercato e una posizione di riconosciuta professionalità nel settore, diventando così una delle più consolidate realtà logistico-distributive italiane».



Quali sono i vostri principali servizi, in particolare dedicati ai piccoli e medi editori ?

Offriamo soluzioni integrate di logistica, con servizi personalizzati secondo le esigenze del cliente e, più in generale, del mercato: dal supply chain management alla logistica integrata, dalla reverse logistics al magazzino doganale privato di tipo E, fino ai servizi di fulfillment per il commercio elettronico b2b e b2c.
In particolare i servizi logistici riservati al mondo editoriale prevedono – oltre ai normali servizi di stoccaggio, approntamento dell’ordine e spedizione – una procedura dedicata alla gestione dei resi e si completano con una serie di analisi che spaziano dalle soluzioni IT alla ricerca di imballaggi sempre più performanti, rispettosi degli attuali dettami in tema di sostenibilità ambientale.


Quali sono i punti su cui vorrete porre l’attenzione a Più libri più liberi?

I punti che vorremo sottolineare maggiormente durante la nostra attività in fiera sono legati a un aspetto che riteniamo ormai non più procrastinabile: la decisione, da parte dei piccoli e medi editori, di mettere a fattor comune le proprie esigenze logistiche. Questo può essere realizzato affidandosi a un unico e collaudato partner e delegando a esso quanti più possibili aspetti del ciclo della supply chain. Un piccolo o medio editore può così abbattere i costi indiretti di gestione e amministrazione, migliorando quindi la propria competitività, e concentrarsi su quello che sa fare meglio: sviluppare il proprio prodotto e venderlo.


Dal vosto punto di vista quali saranno le sfide che il settore della logistica dovrà affrontare nel prossimo futuro?

L’attuale sfida, che necessariamente coinvolge anche la parte logistica, è legata al mondo dell’e-commerce, di fronte a uno scenario che vede coinvolte sempre di più piattaforme terze sviluppate su scala globale. Queste piattaforme, nonostante portino al piccolo e medio editore benefici in termini di fatturato, presentano anche una serie di svantaggi: margini molto ridotti, nessuna conoscenza del cliente finale e una scarsa autonomia di gestione dei prezzi e del catalogo.
La risposta a questa tendenza difficilmente può essere una piattaforma mono-editore, che per sua natura necessita di grandi e continui investimenti in media e marketing, lunghi tempi di rientro dall’iniziale investimento, l’esistenza di un catalogo molto ampio oltre a indispensabili conoscenze ICT e di gestione dell’ e-commerce. La soluzione più adatta è un modello multi-brand che, oltre a richiedere un investimento iniziale ridotto, consente all’editore di beneficiare di totale autonomia gestionale e conoscenza completa del cliente finale, con gestione completa del catalogo e dei prezzi. Un modello che possa garantire quindi a ciascun editore una elevata flessibilità. Il nostro servizio di fulfillment per il commercio elettronico vuole proprio rispondere a questa esigenza e sarà uno dei punti con cui che affronteremo con gli editori presenti a Più Libri.

L'autore: Antonio Lolli

Editor presso la redazione del Giornale della libreria. Dopo la laurea in Ingegneria e l’esperienza di ricerca in ambito accademico svolta presso l’università di Bologna, seguo il mondo editoriale nelle sue diverse sfaccettature, con particolare interesse per il confronto tra le realtà dei diversi Paesi del mondo e per le ultime novità dal punto di vista produttivo e tecnologico.

Guarda tutti gli articoli scritti da Antonio Lolli

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.