Il tuo browser non supporta JavaScript!
Curiosità

Per fare un albero ci vuole un libro: il progetto (biodegradabile) di una piccola casa editrice argentina

di A. Lolli notizia del 29 maggio 2015

Attenzione, controllare i dati.

Per fare un libro, ci vuole un albero. Potremmo adattare così al mondo dell’editoria la celebre canzone di Sergio Endrigo. Ma da oggi vale anche il contrario: un albero, infatti, può nascere da un libro.
Questa è l’ambizione di Pequeño Editor una piccola casa editrice argentina specializzata in libri per ragazzi, che a marzo ha lanciato il programma «Tree book tree», con lo scopo di realizzare libri che, una volta letti, possano tornare a diventare alberi.
La prima opera di questo progetto Mi Papá Estuvo en la Selva [Il mio papà si trovava nella giungla ndr] è un libro scritto e illustrato da Gusti e Anne Decis ed è dedicato ai ragazzi tra gli 8 e i 12 anni. La storia, basata su fatti realmente accaduti, descrive dal punto di vista di un bambino le avventure di suo padre nella giungla dell’Equador, portando così il lettore a riflettere su importanti temi come la distruzione degli habitat e la salvaguardia della vita e della biodiversità.
Ecco allora l’altro obiettivo che Pequeño Editor intende perseguire: promuovere messaggi educativi mirati alla protezione della natura, validi non solo per i bambini ma anche per gli adulti.

I libri, infatti, sono realizzati interamente a mano con materiali biodegradabili e inchiostro ecologico, nel rispetto dell’ambiente. Al loro interno sono inseriti ingredienti speciali: i semi di jacaranda, una pianta tipica delle regioni tropicali e che può raggiungere anche i trenta metri di altezza.
Libri che tornano a vivere e a essere parte dell’ambiente, quindi. Una volta piantati, infatti, i semi al loro interno iniziano a germogliare e il libro pian piano si trasforma: sparisce la carta e… compare un albero!
La trasformazione è davvero suggestiva, al punto che in alcune librerie argentine i volumi sono stati interrati in teche trasparenti e posizionati in vetrina, per consentire a tutti di assistere all’evoluzione.
Guardare nascere il proprio albero è anche un’esperienza educativa e stimolante per i bambini, che possono così capire l’importanza delle proprie azioni nella salvaguardia dell’ambiente.

 


Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.