Il tuo browser non supporta JavaScript!
Curiosità

L’Iran e il videogioco per uccidere Rushdie

di E. Draghi notizia del 28 giugno 2012

Attenzione, controllare i dati.

Nel 1988 uscì la prima edizione dei Versetti Satanici di Salman Rushdie. Nel 1989 l’Ayatollah Khomeini, fondatore della Repubblica islamica dell’Iran, lanciò una fatwa contro l’autore di quel libro, considerato blasfemo. Da quel giorno la vita di Rushdie non è più la stessa: chiunque ha avuto a che fare con la sua opera rischia la vita (nel 1991 il traduttore italiano fu pugnalato, quello giapponese fu ucciso e l’editore norvegese nel 1993 fu ferito a colpi d’arma da fuoco). La fatwa di Khomeini provocò una controversia internazionale e il Regno Unito per anni interruppe qualsiasi relazione diplomatica con l’Iran.
La stressante vita di Salman Rushdie e l’attuazione del Verdetto è il titolo del videogioco sviluppato dall’Associazione islamica degli studenti, organizzazione sponsorizzata dal governo iraniano, che si sta avviando ormai alle ultime fasi della sua produzione e che ancora una volta prende di mira lo scrittore.
Tre anni fa l’associazione degli studenti e la fondazione nazionale iraniana di giochi per computer avevano chiesto agli studenti di tutto lo stato di inviare le loro idee per il plot del videogioco: le tre migliori sarebbero finite nelle mani degli sviluppatori del gioco che se ne sarebbero serviti per la costruzione della trama. Ancora non si sa nulla sulla traccia selezionata ma il titolo del prodotto suggerisce abbastanza chiaramente che lo scopo dell’avventura potrebbe essere l’applicazione dell’appello di Khomeini per l’uccisione di Rushdie.
La produzione del videogame rientra nel programma delle autorità iraniane volto a «difendere» la loro cultura dall’invasione di quella «nemica» che si sta affaccaindo nel paese tramite la diffusione di canali satellitari illegali, romanzi occidentali, film di Hollywood e videogames. L’Iran vuole contrastare questo fenomeno rafforzando la sua presenza nel cyberspazio e la produzione di videogiochi rientra in tale strategia. Quello su Rushdie infatti non è che uno della lunga serie di videogames pensati per portare avanti i valori della cultura iraniana.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.